Esperto Risponde

In questa sezione vengono raccolte le domande più frequenti sui pavimenti in resina Api.

E’ possibile realizzare un pavimento in resina su di un pavimento preesistente?

Certamente è possibile farlo e, anzi, questa è una tra le attività che Api svolge più frequentemente nel campo dell’edilizia industriale. I clienti che sino ad ora si sono affidati a noi, ci hanno scelto proprio in seguito alla necessità di dover rinnovare superfici usurate e rovinate dal tempo, preferendo la resina perché nella maggior parte dei casi il trattamento non prevede costi e lavori accessori per la demolizione.

Leggi tutto

Che cosa vuol dire pavimento monolitico?

Il termine, in voga nel settore, indica che il pavimento in resina si "salda" chimicamente e fisicamente al supporto, creando un "tutt'uno" con esso e diventando appunto monolitico, senza cioè un’interfaccia percepibile.

Leggi tutto

Le resine sono tossiche?

Una volta indurita, la resina è un sistema inerte, quindi non rilascia odori sgradevoli negli ambienti. I pavimenti in resina sono prodotti con procedure a norma in base alle leggi più attuali, pertanto non si possono considerate tossici.

Leggi tutto

Quanto dura un pavimento in resina?

La resina si caratterizza per la sua continuità e impermeabilità qualità che la rendono particolarmente indicata per ambienti come ospedali e industrie alimentari, dove è previsto un elevato transito di persone e il passaggio di macchine da lavoro (carrelli, muletti).

Leggi tutto

Seguici sui social

Se vuoi maggiori informazioni o se vuoi ricevere le schede tecniche dei prodotti Api, compila questo modulo. Ti ricontatteremo il prima possibile.

Seguici sui social